Banca in Casa

La Banca


IL CREDITO COOPERATIVO


Il Credito Cooperativo è un insieme di banche locali, società cooperative senza finalità di lucro, presenti sul territorio con 358 istituti e oltre 4.423 sportelli: le Banche di Credito Cooperativo.

Il movimento risale alla fine del secolo scorso quando venne fondata la prima Cassa Rurale a Loreggia (PD) nel 1883 e nacque con una nuova visione di imprenditorialità: non soltanto efficienza ma anche solidarietà. Da quel momento, grazie anche alla sollecitazione dell’enciclica Rerum Novarum di Leone XXIII che esortava i cattolici ad un impegno concreto a sostegno delle classi meno abbienti, le Casse Rurali si diffusero rapidamente contribuendo alla nascita di una economia agricola ed artigiana più forte, libera finalmente dalla miseria e dall’usura. Sostenendo le famiglie e le piccole-medie imprese a livello locale, le Casse Rurali hanno contribuito nel tempo allo sviluppo dell’intero Paese.


Le Banche di Credito Cooperativo sono banche locali, fortemente radicate nel territorio, che possono però contare su una solida organizzazione nazionale associativa ed imprenditoriale, che le rende moderne ed efficienti, in grado di offrire prodotti e servizi di alta qualità in tutti i settori del credito, nelle assicurazioni, nel leasing.

Nel 1999 viene stilata la "Carta dei Valori del Credito Cooperativo" che raccoglie i principi distintivi dell'identità delle BCC e nella stessa occasione viene siglato il protocollo di intesa con la tedesca DZ Bank e l'olandese Rabobank, che contribuisce a rendere internazionale il sistema del Credito Cooperativo.

Se vuoi saperne di più puoi visitare il sito del Credito Cooperativo.